Paolo Galimberti

Nato a Trieste il 08-08-1964.

Inizia lo studio della chitarra classica nel ’76. Si avvicina alla musica jazz studiando con il chitarrista Andrea Allione approfondendo contemporaneamente la tecnica del basso elettrico.

Si avvicina al mondo delle percussioni nell’85 studiando batteria jazz .Nel ’91 inizia lo studio delle percussioni dell’Africa occidentale (djembe – dunun) con il maestro Bruno “Rose” Genero.

Nel ’93 partecipa ad uno stage di percussioni afro-cubane presso l’I.S.A. all’Avana (Cuba).

Nel ’95, viene  contattato  come  percussionista  dal  danzatore-coreografo  brasiliano  Adailton  de Souza   Barbosa   per  la  messa  in   scena,  al   Teatro   Comunale   di   Ferrara,  dello   spettacolo “Condomblè”.

Inizia  l’attività didattica nel ’96  tenendo spettacoli, corsi e stage in Italia e Slovenia e suonando per stage di danza con Donatella Paoli, Irene Tassembedo, Jaques Zambo, Koffi Koko, Vincent Hari’s Do, Noumoutiè “Reggae” Ouattara……

Assieme al pianista-compositore triestino Riccardo Morpurgo crea le musiche per “P.E.E.P. Ovest”, spettacolo presentato al “Festival Nazionale di Danza per la strada e Danza-Architettura” a   Bologna,  con  la  compagnia  di  danza  “Arearea”   (UD). Nel ’98   viene  invitato  al  Festival Internazionale “Oriente-Occidente” di  Rovereto  per  suonare  assieme al  percussionista africano Tafà Cissé, allo stage di danza africana tenuto da Irène Tassembedo (Burkina Faso).

Sempre nello stesso anno entra a far parte degli insegnanti del CDM di Rovereto (Trento).

Nel ’97 assieme ad un gruppo di amici fonda il gruppo “Manantial Percussion Ensemble” e  l’Associazione culturale Manantial, per la quale tiene corsi di percussioni fino al 2001.

Dal 2002 al 2014 lavora con l’Associazione Culturale Mamaya del quale è socio fondatore e presidente. Nello stesso periodo riprende a suonare la chitarra e nel 2011 si esibisce in quintetto al Triestelovesjazz. Dal 2015 riprende l’attività didattica con le percussioni, tenendo corsi e suonando per le lezioni di danza africana dell’associazione Anta Luma di Arco (Tn) e tenendo un laboratorio ritmico per l’associazione Officine Artistiche di Trieste.

Ha studiato inoltre con:

Antoine Orelago  (Costa d’Avorio), Brahima Dembelè  (Burkina Faso), Adama Kouma  (Senegal), Fode Cissè  (Guinea), Souleymane Camara  (Guinea), Mamady Keita  (Guinea), Famoudou Konate  (Guinea), Cece Koly  (Guinea), Sourakhata Dioubatè  (Guinea)